LeCrocchetteDelMercato

Oggi tenterò un esperimento impossibile: cercare di riprodurre in un sofisticato laboratorio le crocchette del mercato di Gazzaniga: ebbene sì, le famigerate crocchette del banco del pollo arrosto. Come? Non avete idea di cosa stia parlando? Pensavo la leggenda delle crocchette avesse girato il mondo e invece… in poche parole, non sono impazzita ma qui dalle nostre parti le crocchette del mercato sono famose, buonissime e ovviamente (che ve lo dico a fare?) frittissime!! La particolarità è che sono senza impanatura e c’è una macchina simile ad una trafila che le taglia mentre vengono estruse da un cilindro contenente un impasto simile a un purè – anche se più denso. Sono piccole, croccanti fuori, morbidissime dentro e rapidissime da preparare. Ecco come: date voce alla leggenda!!!

Ingredienti:

3 patate medie
1 uovo
1 noce di burro
Sale, noce moscata e aromi
Olio per friggere

Preparazione:

Cuocete le patate bucherellandole con una forchetta e passandole al microonde alla massima potenza per circa 10 minuti (qualche minuto in più se le patate sono piuttosto grosse). La cottura al microonde garantisce che le patate non siano troppo bagnate (nel caso cuociate le patate al vapore, vi consiglio di aggiungere 1 cucchiaio di farina nell’impasto delle crocchette per addensarlo). Sbucciatele, schiacciatele bene e, mentre sono ancora calde aggiungete l’uovo, il burro, sale, noce moscata e aromi a piacere. Lasciate raffreddare quindi, aiutandovi con un sac a poche o con le mani umide, create dei cilindretti lunghi circa 3-4cm che tufferete nell’olio bollente. Lasciate colorare per bene le crocchette, ci vorranno circa 3-4 minuti rigirandole spesso per un colore uniforme. Scolatele bene dall’olio in eccesso e assaggiatele prima di salarle in superficie, se necessario.

6 commenti

  1. Author

    Se poi volete provare la versione originale siete ufficialmente invitate al mercato!!!
    Le patate sono normalissime patate a pasta gialla, scelgo quelle sfuse più o meno delle stesse dimensioni, in modo che la cottura in microonde sia uniforme. Buon week end!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *