Confettura di Nespole del Giappone

ConfetturaNespoleGiapponePare che la stagione invernale mite abbia permesso un boom incredibile di questi frutti nel giardino dei suoceri con conseguente smistamento fra i parenti ed arrivo di una cassetta a casa Fun&Food. Dopo un po’ di marketing per piazzarne un po’ (perché va bene un po’ di confettura ma si parlava di dosi industriali), da quello che è rimasto ne è saltato fuori un bel barattolo (sovradimensionato) di confettura. Premetto che ci ho messo di più a pulire le nespole che a cuocere il tutto, ma ne è assolutamente valsa la pena. Pochi semplici passaggi, armatevi di pazienza ed eventualmente anche di guanti (eh sì, mi sono accorta solo alla fine che le nespole tendono a macchiare le dita).

Ingredienti:
700g nespole (pesate già sbucciate, private dei semi e della pellicola interna che li contiene)
300g di zucchero
il succo di 1 limone

Preparazione:
Mescolate tutti gli ingredienti e lasciate macerare un paio di ore in modo che le nespole buttino fuori tutta l’acqua. A questo punto frullate il tutto, trasferite in pentolino e lasciate cuocere fino alla consistenza desiderata (ci vorrà circa 1 ora). Se necessario fate la prova del piattino ed imbarattolate dopo aver sterilizzato i vasetti.

L’etichetta:
EtichettaNespoleGiapponeVe ne ho già parlato in qualche altro articolo ma vale la pena un ripasso. Vi serve un’etichetta in 2 minuti o anche meno? Andate su https://www.jamlabelizer.com/ (o sul suo alter ego per la birra https://www.beerlabelizer.com/) ed in pochi minuti potrete scaricare un pdf o un jpg con l’etichetta, da stampare su carta adesiva o su carta normale. Se scegliete quest’ultima opzione potete “incollare” l’etichetta con – attenzione attenzione – del latte. L’ho appena scoperto e non ho ancora avuto modo di testarlo ma pare che immergendo il ritaglio stampato in un po’ di latte ed attaccandolo al vetro facendo attenzione a togliere le bolle, il foglio faccia presa ed addirittura diventi pure più comodo da rimuovere una volta che il barattolo è pronto per il riciclo. Assolutamente da provare!!!

1 commento

  1. Tua suocera ti consiglia il limone per pulire le unghie, ma suppongo tu ti sia già attrezzata 🙂
    PS: il sito delle etichette mi avrebbe permesso di farne di più carine e meno faticosamente!
    PPS: tua suocera consiglia anche il bianco d’uovo per attaccare le etichette!
    Ciaoooo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *