Focaccia al Rosmarino in Barattolo

focacciabarattoloPresa da una mania compulsiva per i regali in barattolo, quest’anno mi sono inventata un sacco di sfizioserie pronte all’uso. Oggi ve ne capita un’altra salata: facciamo la focaccia in barattolo. Questo kit è sorprendente, il risultato goloso davvero senza il minimo sforzo e pertanto adatto a chiunque, provare per credere.

Ingredienti:
1 cucchiaino di sale
1 busta di fiocchi di patate (per intenderci le buste per il purè – circa 110g)
350g di farina 00
1 cucchiaio di rosmarino tritato finemente
1/2 cucchiaino di zucchero
1 bustina di lievito secco

Preparazione:
Mettete su fondo del barattolo il sale. Mescolate in una ciotola le patate, la farina e il rosmarino quindi aggiungeteli nel vasetto. In cima versate il lievito e lo zucchero, in questo modo sale e lievito resteranno separati fino al momento dell’utilizzo garantendo una corretta lievitazione.

etichettafocacciabarattoloIstruzioni da allegare per la cottura:
Potete scaricare l’etichetta qui a lato che ho già preparato per voi da stampare (direttamente salvando l’immagine e scalandola a piacere) oppure come sempre scrivere a mano le istruzioni per un cadeaux ancora più homemade.

Focaccia al Rosmarino
Basta aggiungere:
3 cucchiai di olio extravergine di oliva
350 ml di acqua tiepida
Come fare:
Aggiungete l’acqua mescolando finché l’impasto non è liscio ed omogeneo (e piuttosto morbido). Ungete una teglia e versate l’impasto livellandolo bene. Lasciate lievitare 2h al tiepido, coperto da un canovaccio. Create dei buchi nell’impasto con i polpastrelli, spennellate la superficie con abbondante olio e cuocete in forno ventilato a 200°C per 15 minuti.

Da regalare insieme a: cipolline, carciofini, olive, pomodori secchi sottolio, olio aromatizzato, 1 metro di salame o un tagliere, il canovaccio citato nella ricetta (che può servire anche per “incartare” il barattolo)

Da regalare a: il papà goloso, il fratello con la voglia di spuntino notturna, gli amici che vanno sempre di corsa

E per i più scettici ecco a voi il risultato…

PS: Volendo potete anche segnare con un pennarello indelebile sull’esterno del barattolo il livello di dove deve arrivare l’acqua da aggiungere in modo da sfruttarlo anche come misurino e ridurre ancora di più le operazioni per la realizzazione della ricetta.

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *