Estratto, Zucchero alla Vaniglia & Zollette Homemade

A volte vale la pena portarsi avanti per poi avere a portata di mano, quando si cucina, degli ingredienti genuini e autoprodotti. E’ il caso di queste “ricette” per preparare rispettivamente essenza e zucchero alla vaniglia, la ricetta delle zollette è una chicca in più perché mi andava di provare a realizzarle (vi assicuro che sono semplicissime). Tutte e 3 sono ottime idee regalo in abbinamento a una miscela di tè speziato, sarà di certo apprezzata dagli amanti delle torte fatte in casa.

Per l’essenza
Incidete 3 o 4 bacche di vaniglia di ottima qualità (o anche di più nel caso vogliate un’essenza più forte) nel senso della lunghezza, fate scorrere il dorso di un coltello per asportare tutti i semi al loro interno. Infilate in una bottiglia da 500ml (possibilmente scura per riparare dalla luce e con il tappo a macchinetta) i semi, le bacche e riempite di vodka (o di alcool diluito al 60%). Lasciate riposare almeno 30-60 giorni in modo che la vodka assorba per bene l’aroma. 1 cucchiaio di essenza basterà per un’infornata di muffins o biscotti, mettetene una paio di cucchiai per una torta. Non preoccupatevi per l’alcool perché evaporerà in cottura, lasciando solamente l’aroma.

Per lo zucchero aromatizzato
Frullate 200g zucchero direttamente insieme a 2 bacche di vaniglia e conservate in un barattolo al riparo dall’umidità. Il dosaggio è lo stesso dell’essenza, usatelo in sostituzione di una parte dello zucchero nelle ricette. Con la stessa idea potete preparare zucchero all’anice, alla cannella, zenzero e chiodi di garofano (perfette spezie natalizie) ma anche al limone e arancia, frullando solamente le scorze private della parte bianca amara.

Per le zollette
Mescolate 1 tazza di zucchero con 2 cucchiai di acqua, quanto basta per inumidirlo senza che inizi a sciogliersi, dovrà raggiungere la consistenza della sabbia bagnata. Iniziate a premerlo nello stampino scelto (vanno benissimo quelli per cioccolatini), schiacciando per bene. Lasciate asciugare qualche ora (anche tutta notte) finché le zollette non si saranno compattate, quando saranno asciutte usciranno automaticamente rovesciando lo stampo. Inutile dirvi che, come me, potete colorare lo zucchero (basterà la punta di uno stuzzicadenti di colorante alimentare in gel) e prepararne diverse tipologie con gusti differenti partendo da zuccheri aromatizzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *