10 fast food / take away che vorrei sotto casa (o quasi) & ricordi di viaggio

Vivo in paesino in una valle, non troppo isolato ma nemmeno troppo al passo con i tempi in tema fast food & take away. Da un paio di anni finalmente hanno aperto anche da noi 2 ristoranti all you can eat cino-giappo a circa 10 minuti da casa (sì, prima non ce n’era nessuno e poi ne hanno aperti 2 in 2 mesi, distanza in linea d’aria 300 metri), e devo dire che è stata una ventata di aria fresca, nonostante facciano asporto ma non siano attrezzati per la consegna. Il Mc Drive più vicino si raggiunge in 30-35 minuti, il messicano (che peraltro non accetta ordini take away telefonici ma solo al banco) dista 20-25′, indiano e greco sono sempre 30-35′, il kebab più vicino 15-20′, hamburgerie che consegnano in zona non pervenute. E’ vero che sono una foodblogger e dovrei sempre aver voglia di approntare qualche delizia in tavola, ma invece no… e ogni tanto mi piacerebbe aver un po’ di scelta oltre alla pizza per una cena sul divano. Capite anche voi che perdere una media di 45 minuti per procacciarsi una cena alternativa spesso fa passare del tutto la voglia.

Ecco allora la lista di alcuni fast food che mi piacerebbe trovare in zona (non sotto casa per evitare le code, ma a 3-5 minuti sarebbe il top) e che, fra un viaggio e l’altro, mi sono rimasti nel cuore.


Subway

Qualche anno fa a Praga, Mr Fun&Food mi ha fatto scoprire la meraviglia di questo fast food. Creato come una linea di montaggio per panini, vi permette di scegliere qualsiasi condimento e di ottenere pressochè ogni volta un diverso panino imbottito. Basta scegliere lunghezza, tipo di pane e affettati vari, esistono anche opzioni vegetariane / vegane. Quello che ci vuole per un picnic di livello o un pranzo veloce in aeroporto! In Italia ce ne sono pochi, ma solo perché non hanno ancora pensato alla potenzialità della pista ciclabile dietro casa mia!!


Whole Foods Market

Miami, l’ho già detto a mezzo mondo, non mi è piaciuta per niente, il mix mare e mondanità non ha mai fatto al caso mio. Unica nota di merito è che mentre ero là, oltre a mangiare dell’ottimo tex mex, ho potuto pranzare a un Whole Food. Per chi non sapesse di cosa si tratta è presto detto: è un supermercato di livello medio alto, con una particolare attenzione ai cibi freschi e di origine controllata e biologica al cui interno si trova una sezione take away self service, con un sacco di scelta di cibi multietnici, che poi vengono pagati a peso. E’ disponibile acqua alla spina gratuita, nonché qualche tavolino, sia indoor che outdoor, per consumare il vostro pasto, ovviamente in compagnia del free wifi. La scelta è davvero ampia, e io adoro la possibilità di creare un mix personale: antipasto, primo e secondo in un unico piatto, da mescolare a piacere. Ricordo di aver optato per un’insalata di grano fredda alla mediterranea con un samosa indiano, del riso thai e dei noodles, il tutto accompagnato da verdure. Capita spesso di voler spizzicare diversi piatti e questa soluzione è davvero ottima. Per dire, date un’occhiata alla postazione olive e sottaceti e alla scelta di carne (eh, oh sì, purtroppo hanno il “parmesan”)…


Chipotle

Decisamente “la nostra salvezza in viaggio di nozze a New York”, questo fast food stile mensa, aperto a orari impensabili, permette davvero tante varianti, dall’assemblaggio di un burrito personalizzato alle “bowl” con riso o insalata per un pasto più leggero. E’ stata letteralmente una visione quando, dopo il volo, il jet lag e il fatto che eravamo svegli da più di 22 ore ci siamo resi conto che forse era il caso di mangiare per poi raggiungere l’hotel e collassare fino all’indomani.


Starbuck’s

Per una caffè dipendente come me, non dovreste stupirvi troppo di questa segnalazione. E invece in parte vi sbagliate, perché le cose che preferisco di Starbucks sono i tè e le tisane stagionali, le tazze da portar via (qualunque cosa contengano), la postazione con le varie aggiunte per le bevande e l’atmosfera che si respira (manager vestiti di tutto punto in parte a ragazzini con lo skate, blogger che scrivono articoli al pc e corridori di ritorno da Central Park che si fermano a fare colazione)…


Shake Shack

Vi ho già parlato di questa catena in questo articolo, andate a dargli un’occhiata e tentate di riprodurre in casa la salsa dei loro panini!


Amsterdam Chips / James Bint Belgian Fries

Un patatinaro da passeggio non si nega a nessuno. Che poi, secondo me, è vero che la doppia frittura conta sulla consistenza e le patatine sono croccanti fuori e cremose dentro, ma quello che fa la differenza in questi posti è la scelta delle salse. Che siano belghe oppure olandesi, punto molto su questa apertura perché è l’unica che si sta un po’ diffondendo in Italia, chissà che non si avvicini a casa Fun&Food…


KrispyKreme Doughnuts

Il bello di stare in hotel e non avere la colazione inclusa, è che ogni giorno puoi variare dieta e gusti. È quello che è successo a me e Mr Fun&Food… mentre a New York abbiamo fatto colazione con bagels ai semi di sesamo ripieni di cream cheese e peperoncini jalapeno, a Washington abbiamo trovato questa “ciambelleria” dallo stile un po’ retró. L’andirivieni di gente con cartoni pieni di ciambelle colorate è proprio quello che ti aspetti ogni volta che vedi una centrale di polizia in un telefilm americano. In più ci sono dei deliziosi cappellini souvenir che faranno la gioia dei più piccoli (potevo non prenderlo? certo che no, e per sicurezza ne ho presi 2). Inoltre il caffè è davvero ottimo.


Pret a Manger

Io AMO i tramezzini e ne sono un’avida divoratrice ma spesso, come ben saprete, i gusti disponibili nei banco frigo del supermercato sono sempre gli stessi, con al massimo la scelta fra carne (prosciutto cotto) e pesce (tonno in scatola). Questa catena, invece, vi stupirà. Ha tutto ciò che serve per un pranzo velocissimo in aeroporto o al parco, con succhi di frutta, panini di ogni varietà, frutta fresca e macedonie, caffè da asporto e zuppe. Tappa obbligata la mattina prima di partire per una gita, per prendere al volo sia la colazione che il pranzo. Volevamo approfittarne con le amiche a Edimburgo per la cena sull’aereo al ritorno (grazie Emma!!!), ma il punto vendita stava chiudendo. Allora, a quando l’apertura in Valle?? p.s. non perdetevi il profilo instagram pretamangeruk: è carinissimo e spesso propone le ricette delle loro preparazioni.


Wok to Walk

Ero a Barcellona con mamma e fratello, in coda alla Sagrada Familia, mentre passavano a distribuire i volantini di questo locale in zona. Il concetto è semplice: assemblare il proprio ramen scegliendo tipologia di spaghetti o riso, salse, ingredienti principali (pollo, manzo o verdure) e topping, il tutto servito in uno di quelle bellissime scatoline di cartoncino e con le bacchette di ordinanza. Che dire, perfetto per il take away sulla pista ciclabile dietro casa mia o come comfort food per una serata di serie tv o un pigiama party.


Taco Bell

Io e Mr.Fun&Food ci siamo fermati a Palm Beach solo 1 notte, come base di appoggio per tagliare una tratta di viaggio troppo lunga. Siamo arrivati la sera in un hotel motel carinissimo, di quelli a corte con la piscina in mezzo e, in quanto honeymooners ci hanno upgradato la stanza alla suite, che praticamente era un mini appartamento. Salotto, cucinino, camera e bagno, compatto ma ben arredato. Era ormai tardi e trovare un locale non era un’opzione troppo allettante, ma siamo comunque usciti in macchina per trovare qualcosa da sgranocchiare quand’ecco un’illuminazione… un Taco Bell drive all’orizzonte. Come non approfittarne? Il menù è davvero molto ampio: burritos, tacos, nachos e i prezzi sono bassissimi. Il cibo è saporito e, sarà stata la fame o l’ora tarda, ce lo siamo sbafato tutto spaparanzati sul divano, guardando serie tv in pigiama. Forse non è il caso di mangiarlo tutte le sere, ma per uno spuntino tex mex a ore tarde è quello che ci vuole!


A proposito di take away ho letto che a Milano ha appena aperto Jollibee, un fast food filippino, inutile dirvi che toccherà provare anche quello… E voi? Avete ricordi foodie da condividere o posti da consigliarmi per i prossimi viaggi? Lasciatemi qualche dritta nei commenti!

1 commento

  1. Stavo per commentare aggiungendo Taco Bell, ma dimenticavo che sei sempre sul pezzo 😀
    (Pret à manger è una garanzia!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *