Pappa al Pomodoro

Easy peasy lemon squeezy. Per la serie “less is more” un piatto saporito della tradizione povera della cucina toscana. Come per la sua versione lombarda, la panada, un modo per riciclare il pane raffermo trasformandolo in una zuppa saporita.

La pappa al pomodoro è semplice e gustosa, perfetta anche per i più piccoli. Si prepara in un lampo, sia con pomodori freschi (se di stagione), sia con una buona passata (in caso di emergenza e per tutte le stagioni). Ritemprante calda ma deliziosa anche fredda, non può mancare nella vostra lista di ricette passepartout.

Ingredienti:

  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva (rigorosamente toscano e buono) + qualche goccio per servire
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 cipolla
  • 200ml di passata di pomodoro
  • Qualche foglia di basilico fresco
  • 4 fette di pane raffermo (circa 100g, se non ne avete di raffermo fate tostare 10 minuti nel forno delle fette di pane fresco)
  • 500ml di brodo vegetale (io l’ho preparato con il mio dado homemade, qui trovate la ricetta)
  • Sale e pepe

Preparazione:

Fate soffriggere lo spicchio d’aglio nell’olio, tagliate la cipolla a cubetti piccoli piccoli ed aggiungete a rosolare anche quella. Incorporate la passata e il basilico una volta che la cipolla è imbiondita, lasciate sobbollire per circa 5 minuti. Appoggiate le fette di pane sopra il sugo, coprite con il brodo e fate cuocete una decina di minuti. Mescolate finché il pane non si sarà del tutto disfatto. Condite con un goccio di olio a crudo, regolate di sale, pepe e servite.


Lo sapevate?

Alcune ricette prevedono di strusciare l’aglio sul pane e poi immergerlo nel sugo per un sapore più intenso. Potrebbe essere un ottimo modo per riciclare delle bruschette avanzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *