Natale Low Cost – Parte III – Chiudipacco in Pasta di Bicarbonato

La domenica prima di Natale sembra fatta apposta per fare i pacchetti, guardare film a tema, infornare biscotti, pensare alle ultime idee regalo e realizzare questi graziosi chiudipacco.

Potete prepararli con la pasta di sale oppure optare per la pasta di bicarbonato (non preoccupatevi che ora vi lascio la ricetta). La sua texture è più delicata e senza i granelli rustici di sale e il colore resta di un bel bianco brillante. Asciugano all’aria in un paio di giorni (per questo vi conviene portarvi avanti oggi che siete in tempo) oppure potete farli seccare in forno a bassa temperatura (80/90°C). I tempi di asciugatura dipendono dallo spessore dei decori, per questo vi consiglio di tenerli piuttosto sottili. Se li fate asciugare all’aria ricordatevi di tenerli girati in modo che non si deformino.

Io ho scelto una cosa semplice: formina a stella e decoro in controrilievo a tema invernale. Se trovate i timbrini con le lettere, però, con la stessa tecnica potete scrivere i nomi per identificare i regali. Forellino per appenderli ai pacchi (o all’albero) ed il gioco è fatto. Un’attività in cui coinvolgere anche i più piccoli, fyi Baby Fun&Food si è divertita alla grande ad accartocciare le prime stelline di prova 🙂

Necessario:

  • 75g di acqua
  • 50g di amido di mais
  • 100g di bicarbonato di sodio
  • Matterello, stuzzicadenti, formine o coltello, rami di pino/abete/cipresso/ sempreverde che vi capita a tiro

Realizzazione:

Portate a bollore l’acqua, aggiungete amido e bicarbonato e girate velocemente, poi fate cuocere a fiamma bassa finché non si forma una palla. Non deve appiccicare, in caso contrario aggiungete un pizzico di amido in più e lavoratela qualche secondo su un piano di lavoro. Stendetela fino allo spessore di mezzo cm, appoggiate i rametti e continuate ad assottigliarla fino a 3 o 4 mm. Togliete delicatamente i rametti, tagliate le formine con il tagliabiscotti e, se necessario, create un forellino con uno stuzzicadenti, poi fate asciugare (trovate le istruzioni qui sopra, nella intro dell’articolo).


Se siete tipi da decorazioni last minute, qui trovate le prime due puntate di Natale Low Cost: gli alberelli con le riviste e la ghirlanda di stelle origami.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *