Sfincione Vegetariano

Lo sfincione è una sorta di pizza rustica tipica di Palermo. Ha una base soffice fatta prevalentemente con la semola (che le dona una consistenza particolare) e viene condita con un sugo ristretto a base di cipolle e caciocavallo. Mi sembrava un’ottima alternativa alla pizza in queste serate afose di tifo calcistico fuori dal comune (sarà il caldo…).

Nella ricetta originale vengono utilizzate anche le acciughe ma, visto che in casa ne ero sprovvista e considerando anche che non sarebbero state apprezzate al 100%, ho pensato di sostituirle con dei capperi, per cercare di ottenere lo stesso sprint di sapidità strizzando l’occhio ai vegetariani. Sentitevi liberi di scegliere la versione che preferite e fatemi sapere la vostra nei commenti (su Fun&Food non esistono campanilismi, le varianti sono l’anima della festa e vengono sempre apprezzate).

Ingredienti:

  • 250g di semola di grano duro rimacinata
  • 100g di farina tipo 1
  • 3g di lievito di birra fresco
  • 180g di acqua
  • 1 cucchiaino di sale
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 2 cipolle bianche
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 400g di polpa di pomodoro
  • Sale e pepe
  • 2 cucchiai di pangrattato
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 200g di caciocavallo a cubetti
  • Origano

Preparazione:

Mescolate semola e farina, sbriciolate il lievito e versatelo sopra le farine insieme all’acqua. Impastate con planetaria o con un cucchiaio finché il composto non inizia a formare una palla. Solamente a questo punto inserite anche sale e olio, aumentando la velocità dell’impastatrice e lasciate lavorare (o impastate a mano su una spianatoia) fino ad ottenere un impasto elastico e liscio. Fate lievitare fino al raddoppio, circa un paio di ore. Stendete con le mani la base dello sfincione in una teglia rettangolare, antiaderente, dimensioni circa 40x30cm, unta con abbondante olio evo. Fate lievitare in luogo tiepido per almeno un’altra ora, coperto, nel frattempo preparate il condimento.

Per il sugo fate imbiondire in padella con l’olio le cipolle tagliate a rondelle, poi aggiungete la polpa di pomodoro, regolate di sale e pepe e fate restringere a fiamma bassa per una ventina di minuti.

Tagliate a cubettoni il formaggio, quindi infilatelo nell’impasto cercando di distribuirlo in maniera regolare, in modo che ogni fetta che taglierete abbia la stessa quantità di formaggio. Incastonate allo stesso modo anche i capperi.

Coprite con il sugo di cipolle, spolverizzate con pangrattato ed abbondante origano, aggiungete un filo d’olio in superficie ed infornate, in forno statico preriscaldato a 220°C, per 15 minuti.

Fate raffreddare qualche minuto prima di tagliare a pezzettoni lo sfincione e servite ancora tiepido in modo che il formaggio rimanga cremoso e filante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *