Potato Pancake – Bramborák

Settimana scorsa ho accompagnato il mio moroso che per lavoro doveva andare a Praga e vi avevo promesso qualche ricette tipica. Avevo molto tempo libero essendo praticamente in giro da sola, ho camminato moltissimo e curiosato qua e là. Per spezzare la catena quasi interminabile di ricette cioccolatose, oggi prepariamo i pancake di patate, ricetta tipicissima ceca e molto saporita. Chi ordinando un semplice pancake di patate poteva immaginare di tenere alla larga i vampiri per milioni di anni??? Scherzi a parte, ordinare in un pub queste frittelline è un terno al lotto: possono essere agliosissime oppure leggermente aromatizzate ma restano comunque un contorno o antipasto interessante.

Potato Pancake – Bramborák

Ingredienti:

500g di patate
2 o 3 spicchi di aglio
1 cucchiaino di cumino in polvere
1 cucchiaio di maggiorana
1 uovo
3 o 4 cucchiai di farina 00
Sale e pepe a piacere

Preparazione:

Grattugiate con una grattugia a fori piccoli le patate dopo averle lavate e sbucciate. Trasferite in una ciotola e aromatizzate con sale, pepe, maggiorano, cumino e aglio schiacciato con lo schiacciaaglio o tagliato finissimo. Aggiungete l’uovo e regolate di farina fino a ottenere una pastella densa (la quantità di farina dipende da quanta acqua rilasciano le patate una volta grattugiate). Scaldate in una padella antiaderente un paio di cucchiai di olio, mettete a cuocere 3 cucchiai di pastella dandogli una forma rotonda e rigirando dopo un paio di minuti per cuocere entrambi i lati. Vanno serviti caldi e accompagnati, a piacere, da salse (work in progress…a breve arriveranno anche quelle).

Altre idee:

 

  • Con lo stesso procedimento (ma frullando le patate finemente) potete ottenere delle crepes alle patate, da servire con uova al tegamino e bacon per una colazione all’americana golosissima!!
  • Questa preparazione viene spesso arrichita così nei menù di Praga: viene servito un hamburger o un medaglione di carne ricoperto dai potato pancake, praticamente un hamburger in crosta di patate buonissimo e bellissimo da vedere. Basta tenere l’impasto molto denso e prolungare la cottura (anche a fuoco molto basso) per permettere alla carne all’interno di cuocere per bene, oppure saltare l’hamburger i”impanato” per qualche minuto in padella per colorare il guscio di patate e quindi passarlo in forno a terminare la cottura.

 

 

3 commenti

  1. ahahhah devono essere cmq deliziosi!!ciaooo

  2. Che buoneeee!! davvero interessanti! ciao e buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *