Nel caso non lo sappiate, Olive Garden è una catena di ristoranti italiani in voga in USA. Ha diversi punti vendita anche in Europa ma il menù oltreoceano è quello più divertente da leggere e ricreare (fettuccine Alfredo, per dirne una). Visto che per un po’ non ci sarà modoLeggi >

Continua la mia ricerca della ricetta perfetta per i muffins. Ne ho già alcune rodatissime e con questa scusa cerco di sfornarne ogni volta una tipologia diversa. Questa ricetta mi ha dato non poche soddisfazioni: prima su tutte la cupoletta, gonfia e degna di una bakery d’oltreoceano, in secondo luogoLeggi >

Dopo anni in cui ci facevo un pensierino ma poi cambiavo rapidamente idea per mancanza di tempo ed autostima, quest’anno mi sono lanciata ed ho voluto provare un grande lievitato. Visto il periodo ho chiaramente optato per la Colomba e, avendo trovato solamente gli stampi da 750g, ho preferito tentareLeggi >

Com’è da voi il meteo in questi giorni? A Fun&FoodLand più che marzo pazzerello stiamo assistendo ad un vero e proprio marzo da camicia di forza. Sole. Neanche il tempo di mettersi le scarpe per uscire che nevica. 5 minuti dopo una sfavillante primavera mite e poi ancora pioggia, nuvole,Leggi >

Mentre aspettiamo con impazienza il weekend è buona cosa portarci avanti e preparare questi muffin all’inglese, super brunchosi. Sono simili alle romagnolissime tigelle, e si prestano a farciture sia dolci che salate. Si cuociono in padella, ma la loro particolarità è la crosticina croccante, ottenuta spolverizzando la superficie dell’impasto conLeggi >

Il weekend chiama dormire fino a tardi, dormire fino a tardi chiama brunch ed il brunch chiama muffins. E allora, per voi, l’ennesima ricetta per dei dolcetti sofficiosi grazie alla ricotta, con un delicato gusto di Baileys ed il cioccolato – che diciamocelo ci sta sempre bene. L’impasto si faLeggi >

Una ricetta che più USA di così non so cosa ci si possa inventare. Una teglia metà brownie e metà cookie, tagliata a cubetti già porzionati perfetti per la merenda (e il brunch). Sono una bomba: la base resta super fudgey come devono essere i brownies perfetti e la coperturaLeggi >

Il nome significa letteralmente “panini di liscivia” ma, nonostante nella ricetta originale vengano preparati appunto con questa sostanza caustica, ho optato per la versione più easy, facendoli bollire in acqua e bicarbonato di sodio prima di passarli in forno. Restano morbidissimi e mi ricordano un sacco i buffet di insalataLeggi >

Questi panini sono delle bombe. Si preparano in pochi minuti e restano morbidissimi, anche il giorno dopo se avete la fortuna che avanzino. Baby Fun&Food li adora e sono perfetti farciti per le feste, in particolare quelle dei più piccoli (quando si potranno tornare a fare). Io li ho realizzatiLeggi >