Omini Pan Di Zenzero – Gingerbread Men

ominipandizenzeroRicetta che metterà d’accordo tutta la famiglia. Il sapore speziato ma delicato per i più grandi, la formina accattivante per i più piccoli. Sono stupita in tanti anni di blogging di non averla provata prima ma la ricetta degli Omini Pan Di Zenzero (o Gingerbread Men) è un must natalizio che d’ora in poi diventerà tradizione (preparati mamma che ti tocca anche l’anno prossimo! 🙂 ) Questa base per biscotti è perfetta anche per preparare quelli a forma di renna, simpatici e carinissimi, li trovate qui! Per lo stampino invece vi rimando all’apposito articolo di qualche giorno fa, buona lettura!

Ingredienti (dose per 12 omini + 12 renne):
80g di burro
1/2 tazza di zucchero di canna (100g)
1 uovo
1 tazza di farina (130g)
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1/2 cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 pizzico di sale
Aroma vaniglia
Se volete (e vi piacciono) potete aggiungere anche 1 pizzico di cannella e chiodi di garofano

Preparazione:
Lasciate ammorbidire il burro quindi montatelo con una frusta insieme allo zucchero. Aggiungete l’uovo ed infine tutti gli ingredienti rimanenti. Quando sono ben mescolati lavorate l’impasto velocemente con le mani fino ad ottenere una palla. Avvolgetela nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigorifero mezz’ora. Riprendete il panetto e stendete una sfoglia alta circa 3 o 4mm. Ricavate le formine desiderate e trasferitele su una teglia rivestita di carta forno. 180°C statico per 10 minuti ad infornata. Prima di iniziare a decorarli (la ricetta della glassa la trovate qui) aspettate che si siano raffreddati per bene. Una volta glassati aspettate siano asciutti prima di stoccarli in una scatola di latta: si conservano fino a una settimana, ma finiscono prima!

Da regalare insieme a: l’apposito stampino, un kit di accessori, coloranti e perline commestibili per decorarli, un libro di fiabe natalizie (mi raccomando, solo quelle che hanno un lieto fine)

Da regalare a: chiunque, nessuno può resistere a questa allegra truppa…

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *