Ora non sembra perché è praticamente tornato l’inverno, ma settimana scorsa le temperature erano super primaverili, le giornate terse. Uscire per una passeggiata al giorno era d’obbligo. Perché allora non far fruttare queste gite nella natura dietro casa raccogliendo anche qualche pianta, foglia o fiore da cucinare? Dopo il successoLeggi >

La bella stagione chiama passeggiate (anche perché si può fare solo poco altro). Le passeggiate, oltre ad un sacco di starnuti e mascherine mocciolose di noi allergici, portano a raccogliere piante officinali. Se l’anno scorso, complice il lockdown, avevo cominciato tardi la stagione di foraging (procacciandomi comunque con successo orticheLeggi >

Il saccheggio alla pista ciclabile continua… Dopo le ortiche e le more, l’altro giorno io e mia mamma avevamo puntato la rosa canina. Le bacche, però, erano ancora arancio e decisamente acerbe – non temete, torneremo presto a fare incetta. Abbiamo quindi adocchiato delle piante di corniolo, piene zeppe diLeggi >

Dopo le ortiche questa primavera, la pista ciclabile dietro casa si è riempita di more. Quale migliore occasione per questi muffins freschissimi con menta, limone e latticello? Morbidi e perfetti per la colazione, il brunch o la merenda pic-nic al parco. Da ricordare: non uscite mai di casa senza unLeggi >

L’ortica, chi non la sa riconoscere? È probabilmente la prima pianta che si impara ad evitare da piccoli quando, con i polpacci scoperti dal primo caldo, ci si ruzzola sopra per poi grattarsi mezza giornata. Ci si accorge che si è invecchiati quando invece di guardarla come pianta del diavoloLeggi >

Non c’è niente di meglio se non le ricette a scrocco, con materie prime raccolte direttamente nel bosco e facendo due passi. Il risultato? Una bibita rinfrescante (lo sciroppo va tagliato con acqua e ghiaccio a piacere, l’assaggio è la regola base) è il risultato. Perciò perché non provare? AndateLeggi >

Bene bene, oggi è arrivato il momento di godere dei frutti (meglio fruttini) della raccolta di domenica scorsa. Il risultato? Una marmellata profumosissima, con un colore bellissimo ed un gusto super concentrato. Direttamente dal raccoglitore al consumatore per conservare più a lungo il gusto dell’estate. E poi volete mettere laLeggi >