Dadi Vegetali @Home

DadoVegetalePensavo fosse una roba luuuunga e che si sporcassero un sacco di padelle ma quando la mia collega in ufficio mi ha passato la ricetta per preparare in casa il dado vegetale e ho visto che tutto sommato servivano solo un pentolino e un buon frullatore e circa 40 minuti di tempo per una dose da esercito, mi sono dovuta lanciare. Lei lo prepara per i suoi bambini piccoli, perché in effetti non si sa mai cosa finisca in quelli perfetti del supermercato mentre con questa ricetta invece si va sul sicuro e si selezionano con cura e a piacere gli ingredienti (la mia missione è stata subito quella di eliminare sommariamente la zucchina!!! muhahahahaha, sono soddisfazioni!). Ed ecco allora la mia versione rivisitata della domenica sera. La dose è per l’equivalente di almeno una ventina di dadi (circa 3 barattoli medi in vetro), per sostituirlo nei piatti iniziate con circa 2 cucchiaini al posto di 1 dado tanto, essendo in crema, potete sempre aggiungerne poco per volta! Ovviamente la prima ricetta è assolutamente un test poi man mano potete prendere confidenza con quantità e modifiche varie, vi assicuro che la casa verrà pervasa da un profumino davvero delizioso! Ah, quasi dimenticavo, il mio non ha la forma classica del dado ma è più una crema densa, leggete le info a fine articolo per qualche variazione morfologica. Buon inizio settimana!

Ingredienti:
2 coste di sedano
2 carote
1 cipolla
1 pomodoro
1 patata (anche se la ricetta originale non la prevedeva io l’ho messa al posto della zucchina!!!)
1 spicchio di aglio privato dell’anima (stile “Esci da questo corpooooooo”)
5 foglie di salvia
1 rametto di rosmarino
5 foglie di basilico
3 cucchiai di vino bianco
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
200g di sale grosso
3 cucchiai di grana grattugiato

Preparazione:
Lavate tutte le verdure e sbucciatele e privatele delle parti terminali o rovinate. Versatele nel boccale del mixer insieme a aromi, vino, olio e iniziate a tritare grossolanamente. Aggiungete il sale grosso e lasciate frullare per qualche minuto. Trasferite la pappetta in una pentola dai bordi alti e cuocete a fuoco lento senza coperchio (perché si deve addensare per bene) per almeno 30-40 minuti fino a diventare una crema bella spessa. Quando è ancora bollente aggiungete all’ultimo minuto il grana, trasferite nei vasetti, chiudeteli e capovolgeteli per sterilizzare anche il tappo e creare il sottovuoto.

Qualche info in più:
* Si conservano per almeno un paio di mesi in dispensa se ancora sigillati sottovuoto, una volta aperti conservateli in frigorifero.
* Se decidete di surgelarli trasferite il composto in uno stampino per il ghiaccio in modo da averlo già porzionati per l’utilizzo.
* Ho letto in internet che è possibile cuocere la crema che ottenete al microonde a bassa potenza per circa 10 minuti in modo da asciugare tutta l’acqua contenuta all’interno. A questo punto potete frullare la massa ed ottenere una sorta di dado granulare grossolano, senza acqua si conserva di più, da provare il prima possibile, vi farò sapere come viene!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *