Budino di Tapioca

BudinoTapiocaOggi ricettina semplice, dal gusto delicato e con pochi ingredienti. La parte più difficile, almeno per me, è stata trovare la tapioca in perle (a proposito, io l’ho trovata solo al supermercato biologico Natura Sì). Il gusto è simile a quello di una panna cotta e la consistenza è di tante palline di gelatina, davvero particolare! Se lo preparate in un contenitore di vetro le perle che si vedono in trasparenza fanno davvero un bell’effetto. Bando alla ciance, passiamo alla preparazione, che è semplice ma richiede un po’ di tempo. Vi lascio le dosi minimal per 2 bicchieri, comode da moltiplicare e antispreco, così potete fare un assaggio prima di passare alle dosi industriali. Giuro che poi la smetto di pubblicare dolci e passo al salato, promesso!

BudinoTapioca2Ingredienti (per 2 bicchieri di budino):
20g di tapioca in perle
80g di acqua + quella che serve per l’ammollo delle perle (1 bicchiere circa)
40ml di latte
25g di zucchero di canna
1 pizzico di sale
1/2 cucchiaino di aroma vaniglia

Preparazione:
Mettete le perle in ammollo in acqua calda per circa 1 ora. Scolatele e disponetele in un pentolino con tutti gli altri ingredienti. Accendete al minimo e cuocete finché le perle non saranno diventate trasparenti (ci vorranno almeno 10-15 minuti). Trasferite in 2 bicchieri e lasciate raffreddare prima di passare il budino in frigo per qualche ora. Non importa se vi sembra un po’ liquido, raffreddando le perle assorbiranno ancora fino a raggiungere il bordo. Servite freddo e, a piacere, decorato con frutta o cocco (che fa molto estate).

Variante Vegan:
Sostituite il latte vaccino con quello di mandorla o di riso. Questa variante è da provare anche per noi non vegan per un gusto particolare (il latte di mandorla è buonissimo, fa molto “effetto granita siciliana” e quindi “vacanze” – oh yeah).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *