Strudel Salato di Verdure

In ricordo delle vacanze estive in Trentino (come peraltro gli ultimi 10 anni a questa parte) ho preparato uno strudel salato pieno di verdure. Ho anche realizzato la pasta matta integrale ma se siete di fretta – un classico di metà settimana – potete usare una pasta sfoglia (o brisée) già pronta. Questa pasta è neutra, perciò io vi avviso… potete raddoppiare le dosi e sfruttare la stessa base anche per uno strudel dolce di mele.

La seconda casellina del calendario dell’avvento prosegue con un viaggio immaginario e meritatissimo in montagna… Le temperature ci sono tutte, adesso aspettiamo solo la neve!!

Ingredienti:

  • 100g di farina integrale
  • 60g di farina 00
  • 1 uovo
  • 50ml di acqua
  • 1 cucchiaio di olio di semi
  • Sale
  • Burro per spennellare
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 carote
  • 1 patata
  • 1 peperone
  • 100g di mais in scatola
  • 3 cucchiai di pisellini surgelati
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • Rosmarino, origano, pepe e basilico a piacere

Preparazione:

Iniziamo realizzando la pasta per lo strudel. Mescolate in una ciotola le farine e il sale poi aggiungete uovo, acqua, olio quindi girate con un cucchiaio fino a formare delle grosse briciole. Trasferite su una spianatoia infarinata e lavorate a mano ottenendo un panetto liscio ed elastico. Coprite con la ciotola rovesciata e fate riposare almeno 30/40 minuti. Nel frattempo pulite le verdure e tagliatele a cubetti, quindi saltatele a fiamma vivace per una decina di minuti nell’olio extravergine d’oliva, insaporendo con sale, pepe, salsa di soia e spezie. Fate raffreddare.

Stendete la sfoglia in uno strato sottile grande circa 60x40cm, quindi spalmate con un generoso strato di burro e distribuite le verdure in superficie, lasciando un cornicione di un paio di centimetri su tutti i lati.

Ripiegate verso l’interno i lembi di pasta liberi – vi assicureranno la tenuta dello strudel in cottura – poi arrotolatelo lungo il lato lungo e disponetelo con il lato sigillato verso il basso, su una teglia foderata. Per un effetto più luccicante potete spennellate la superficie con un tuorlo sbattuto o con un goccio di latte.

Cuocete 20 minuti a 200°C in forno statico, poi abbassate la temperatura a 180°C e proseguite la cottura per altri 20 minuti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *