Cubotti alle Carote & Mandorle con Frosting al Formaggio

Quando invento le ricette è perché utilizzo esattamente quello che ho in dispensa al momento ed aggiusto dosi e proporzioni basandomi su altre preparazioni già collaudate. Per scrupolo, comunque, misuro e peso sempre tutto perché spesso capita che le cose improvvisate si rivelino anche le migliori.

Questa torta di carote è nata così ed è una bomba, fidatevi! Io nel weekend ho in programma relax e finalmente una gita fuori (confidando nel meteo propizio) quindi non ho preparato niente se non il pranzo al sacco, ma vi invito ad assaggiare questi cubotti che per il brunch sono la fine del mondo. Morbidissimi, con una glassa pazzesca, colorati e super primaverili. Ve ne innamorerete!

Ingredienti:

Per la torta

  • 140g di olio di semi
  • 120g di zucchero
  • 2 uova
  • 160g di farina 00
  • 1/2 bustina di lievito per dolci1 pizzico di bicarbonato di sodio
  • 1 pizzico di sale
  • 125g di carote grattugiate (circa 2 grosse carote)
  • 80g di granella di mandorle (se non le avete potete optare per altra frutta secca a piacere, anche le noci secondo me ci stanno benissimo)

Per la glassa

  • 50g di burro
  • 100g di formaggio spalmabile
  • 50g di zucchero a velo
  • Essenza vaniglia o i semi di un baccello

Preparazione:

Iniziate preparando la glassa: montate con le fruste il burro ammorbidito a temperatura ambiente ed il formaggio spalmabile. Quando non riuscirete più a distinguere gli ingredienti aggiungete, poco per volta, zucchero e vaniglia. Fate lavorare qualche minuto per rimuovere eventuali grumi, poi coprite e trasferite in frigorifero a rassodare mentre preparate la tortina.

Per la torta sbattete zucchero e olio, con fruste o in planetaria, poi aggiungete, sempre montando, le uova, una alla volta. Quando il composto risulterà spumoso, incorporate farina, lievito, sale e bicarbonato, girando con un cucchiaio per non smontare tutto. In ultimo aggiungete le carote e le mandorle. Ungete con un filo d’olio di semi una tortiera rettangolare (circa 20x30cm) e foderatela con carta forno, che in questo modo non formerà grinze e aderirà perfettamente allo stampo. In alternativa imburrate e spolverizzate con farina, poi trasferite la pastella nello stampo e cuocete in forno statico preriscaldato, per 40 minuti a 180°C.

Fate raffreddare la torta prima di glassarla. Non serve precisione, spalmate semplicemente la crema in superficie con un cucchiaio arrivando bene anche negli angoli, cercando di ottenere uno strato quanto più uniforme possibile.

Qualche zuccherino in superficie fa sempre allegria. Ricavate quindi dei cubotti dalla torta e conservatela in frigorifero. Fredda è uno spettacolo!

PS. Adoro i puntini della vaniglia nella glassa!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *