Baby Burritos

Questi mini burriti vanno a ruba, pratici da mangiare e comodissimi per un pic-nic o per vedere una partita comodamente spaparanzati sul divano: si preparano prima e al momento di essere gustati li si scalda velocamente, ancora incartati, su una griglia, in padella o al forno.
La praticità è seconda solo alla bontà: sono davvero un’esplosione di tex mex. Questa variante è quella light perché in casa mia non tutti apprezzano il piccante ma ovviamente potete caricare questi spuntini i spezie e piccantoserie varie, ricordandovi di segnare, come ho fatto io, con un pennarello sull’incarto esterno una grossa P per i rotolini piccanti!! Meditando su come proporvi in maniera allettante i baby burritos mi è venuta in mente una loro qualità veramente apprezzabile: il prezzo: per 10 burritos (abbondantemente farciti) ho speso: 0,25€ di farina + acqua corrente del rubinetto (per le tortillas) + 1 latta di fagioli rossi 0,35€ + circa 100g di riso basmati 0,18€. Qualche spezia e verdurina e un goccio (ma ne serve davvero poca) di salsa piccante e il gioco è fatto. Contando che spezie, aromi e salse sono una spesa esigua e che si fa una volta ogni tanto ho stimato il costo totale per la preparazione pari a circa 1€, 0,10€ a burrito… Dite che in un fast food riescono a farvi un prezzo migliore? Curiosi dei risultati: ecco come prepararli…

Ingredienti:

10 tortillas di grano
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
1 cucchiaio di salsa chili
1/2 cipolla
1/2 peperone verde
250g (1 lattina) di fagioli rossi sciacquati e sgocciolati
100g di riso basmati
Sale, taco seasoning (opzionale) e salsa allo yogurt (opzionale)

Preparazione:

Per prima cosa mettiamo a cuocere il riso: scaldate in un pentolino abbondante acqua, salate e quando sarà ad ebollizione tuffate il riso: cuoce in una decina di minuti e la particolarità del basmati è che non si appiccica e i chicchi restano sempre belli separati. Mentre il riso cuoce prepariamo la salsa per i fagioli. In una padella scaldate l’olio e fate stufare cipolla e peperone tagliati a cubetti piccoli piccoli: ci vorrà solo qualche minuto. Quando le verdure saranno ben appassite aggiungete la salsa chili, 1/2 bicchiere di acqua e cuocete fino a restringere la salsa. Per ultimo, tuffate i fagioli dopo averli puliti, saltate pochi secondi e spegnete la fiamma per lasciarli insaporire. Passiamo ora all’assemblaggio: prendete una tortilla, ammorbiditela qualche secondo al microonde dopo averla inumidita se necessario quindi cospargete con salsa allo yogurt su cui adagerete uno strato di fagioli. sopra i fagioli vanno un paio di cucchiai (carichi mi raccomando) di riso cotto e scolato e poi il burrito va chiuso stretto stretto e incartato nell’alluminio fino al momento di mangiarlo/scaldarlo. Per rendere il riso un pochino più speciale, una volta cotto e scolato l’ho saltato pochi secondi in padella con un po’ di taco seasoning: gli conferisce un leggero gusto speziato che sta benissimo con la salsa ai fagioli. Burritos pronti, sapete già come scaldarli e per la presentazione basta un bel cesto ripieno di rotolini di alluminio adagiato sul tavolino di fronte al divano e una pila di tovagliolini di carta (il divano così vi vorrà più bene)…

1 commento

  1. mi piacciono troppo! dovrei cambiare i connotati alle tortillas ma il ripieno se po’ fa! buonissimi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *