Pyttipanna

Nonostante il nome singolare, questa preparazione è straordinariamente semplice. Si tratta di una dadolata (il nome infatti viene dalla Svezia e significa “piccoli pezzi in padella”) e può essere personalizzata a piacere. Gli avventori assidui dell’Ikea sanno che si trova questa preparazione già pronta in buste surgelate alla bottega svedese. Oggi la prepariamo con quello che ci offre il frigorifero e la serviamo, come da nordica tradizione, con uovo fritto all’occhio di bue e cetriolini.

Ingredienti:
per la dadolata
1 cucchiaio di olio evo
1 spicchio di aglio
1 cipolla
3 patate
1 wurstel
Sale e pepe a piacere

per l’uovo
1 uovo
Pepe
1 noce di burro

per guarnizione
cetriolini sott’aceto

Preparazione:
Tagliate a cubetti sottili la cipolla e fatela soffriggere qualche minuto nell’olio con lo spicchio d’aglio (che poi rimuoverete). Aggiungete le patate e i wurstel, avendo l’accortezza di tagliarli delle stesse dimensioni – a cubetti di circa 1/2cm di lato. Alzate la fiamma, salate, pepate e fate cuocere fino a doratura almeno 10-15 minuti. Quando siete quasi a fine cottura preparate in un pentolino l’uovo all’occhio di bue, friggendolo nel burro dopo averlo fatto sciogliere e sfrigolare pochi secondi. Pepate in superficie. Componete il piatto con pane tostato, pyttipanna, uovo e qualche cetriolino (che fa molto paesi del nord). Per un tocco ancora più svedese insaporite con aneto e irrorate il tutto con un po’ di liquido in cui sono conservati i cetriolini, slurp!

  • potete sbizzarrirvi con tutto ciò che è in scadenza nel frigorifero: peperoni, pollo,… unico requisito è quello di tagliare tutto a tocchetti di dimensioni simili per una cottura uniforme e di infilare gli ingredienti in padella uno per volta in base all’ordine dei tempi di cottura

1 commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *