Cappuccino Homemade

Se nelle settimane passate mi sono lasciata intrigare da una serie di piattini spaiati e da un sottopentola ricavato da un tronco affettato, recentemente ho ceduto al fascino del montalatte Ikea (per €1,50 era decisamente abbordabile). Mi sono fatta una cultura online cercando di capire quale fossero le condizioni migliori per montare il latte (freddo, tiepido, intero o scremato,…), alla fine le ho provate un po’ tutte ed ho deciso di raccogliere in questo articolo un po’ di suggerimenti dettati dall’esperienza, sperando vi siano utili per la vostra colazione homemade. A casa Fun&Food il cappuccino è un articolo riservato alle colazioni del weekend, ed è pertanto venerato ad hoc (ogni tanto sacrifichiamo allo scopo anche qualche biscotto). Cosa c’è di più bello dei weekend sotto Natale se non una coccola schiumosa di latte? Lo prepariamo insieme, lo so che avete già l’acquolina!

Ingredienti (per ogni cappuccino):
1 tazza di caffè lungo (o 2 tazzine dalla stessa cialda, in modo venga un po’ allungato)
4 cucchiai di latte fresco intero

Preparazione:
Mettete il latte in un bicchiere o in un bricco (adatti al microonde), meglio se alti e stretti, e scaldatelo al microonde per 20-30 secondi alla massima potenza. La temperatura del latte dovrà raggiungere i 50°C.

Con il frustino montalatte…
Infilate il frustino verticalmente appoggiandolo sul fondo del bicchiere ed azionatelo. Non appena il latte inizierà a gonfiarsi inclinate il montalatte a 45° e giratelo come fosse un cucchiaino lungo i bordi del bicchiere. Spegnete il montalatte. Il tempo per cui montate il latte decreterà la consistenza della schiuma (più lo lasciate più sarà corposa e baffosa!!).

Qui trovate il video (volutamente realizzato la mattina appena sveglia – si vede – ma almeno rende l’idea di come e quanto monta il latte).

Con lo stantuffo…
Trasferite il latte scaldato nel bicchiere dello stantuffo ed iniziate a montarlo tirando su e giù il filtro, per almeno 30 secondi et voilà!

Assemblaggio…
Caffè sul fondo della tazza e quindi tuffate la schiuma di latte dal bricco. Se siete in grado potete anche tentare una decorazione, la “latte art” è davvero di moda (dovrò applicarmi prima o poi, non c’è storia!!!).
Se invece siete pigri optate per una rapida spolverizzata in superficie di cacao o cannella, magari con uno stencil stagionale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *