Ikea Hot Dog

Tu Nijio uit lav…
Domenica scorsa era una giornata da Ikea: anche se in realtà il buon senso consiglierebbe di andarci solo quando c’è un sacco di sole e durante la settimana, la domenica con la pioggia (grande classico del cambio di stagione) è sempre un giorno gettonato per lo shopping. Oltretutto, il fatto che ci siano un sacco di incentivi low cost per le famiglie spinge ancora più gente ad andarci. La merenda a basso costo piace non solo ai più piccoli, con 2 amiche ci siamo sbafate 3 hot dog e la bibita con 5 €, sono soddisfazioni…
Bene, oggi vi lascio qualche accorgimento per ottenere lo stesso hot dog dell’Ikea. Ovviamente quello farcito…
Se la ricetta base dell’hot dog Ikea è pane + wurstel, quella dell’hot dog farcito contiene ben il doppio degli ingredienti (ed è il doppio buoniiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiissimoooooooooooooooo). Inutile dire che poi il tutto è da irrorare con salse (ketchup e senape) a volontà. Le peculiarità di questo hot-dog? Wurstel bollito e non grigliato, cipolla fritta e rondelle di cetriolini. Vediamo insieme come prepararlo… La ricetta è ovviamente semplicissima, l’ingrediente speciale è quello che fa la differenza, provare per credere!!!

Ingredienti:
1 panino da hot dog
1 wurstel
1 cucchiaio di cipolla fritta (se non avete la ROSTAD LÖK dell’Ikea vi spiego anche come prepararla)
3 rondelle di cetriolini sott’aceto (anche qui, se non avete i GURKA INLAGD dell’Ikea vanno benissimo anche quelli del barattolo)
Senape e ketchup a volontà

Preparazione:
Tagliate lungo un lato il panino e mettetelo a scaldare o in forno a bassa temperatura per qualche minuto o in microonde per pochi secondi. Nel frattempo bollite il wurstel. Assemblate!!!! Panino + wurstel + cetriolini + cipolla fritta + salse a volontà a coprire il tutto.

Ingrediente special:
L’ingrediente che dà il twist a questa ricetta è proprio la cipolla fritta: croccante e saporita al punto giusto, si contrappone alla morbidezza del wurstel bollito.
* Come friggere la cipolla: cubettate delle dimensioni che preferite, passate nella farina e friggete in abbondante olio di semi. Salate a piacere e se volete sempre averne un po’ a portata di mano, conservate in un contenitore al riparo dell’umidità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *