Zuppa di Patate – Slow Cooker Edition

ZuppaPatateSlowCooker_2Non programmo abbastanza pubblicazioni sul blog: preparo gli articoli ma quando poi viene il momento di impostare il tutto mi accorgo che manca sempre qualcosa: scegliere categorie e tag, inserire la foto, un pezzo del procedimento. Di solito mi armo di pc sempre la sera dopo il lavoro o di notte quando la voglia e la vista vanno via via scemando. Questa ricetta era in stasi da un po’ (già assaggiata e testata con ottimi risultati) e visto il freddo assurdo di questi giorni l’ho rifatta per scaldarmi e ve la propongo con due topping d’eccezione: cipolla fritta e wurstel saltati in padella. Non mi stancherò mai di dirvi che in certi casi questa padella vi risolleverà il morale e vi salverà la cena, non c’è niente di più tenero se non “trovarla pronta” e caldissima: il profumino della cena per tutta la casa al vostro rientro non ha prezzo! Ultimamente poi la si inizia a trovare in vendita anche nei negozi senza troppi problemi, la spesa è veramente minima (ci voglio intorno ai 20/30€) ed i consumi sono davvero contenuti (riesco a stirare mentre lei cucina, cosa che invece con il forno è praticamente impossibile), fateci un pensierino!

Ingredienti:
1/2 cipolla
2 cucchiai di carota a cubetti
2 cucchiai di sedano a cubetti
2 cucchiai di burro
1 cucchiaino di dado vegetale
1 spicchio di aglio schiacciato o tritato finemente
1 brick di panna da cucina
5 o 6 patate
1 bicchiere di acqua
Sale e pepe a piacere

Preparazione:
Pelate, lavate e tagliate a cubetti le patate. Tagliate anche la cipolla ed infilate tutti gli ingredienti nella Slow Cooker. Ci vorranno circa 3/4 ore sulla funzione High, a ma piace lasciar cuocere per un paio di ore senza aver aggiunto il bicchiere di acqua, in modo che le patate si abbrustoliscano un pochino quindi apro, aggiungo l’acqua, una mescolata veloce e lascio finire la cottura per altre 2 ore.

Ovviamente potete prepararla anche in padella con gli stessi ingredienti: vi ci vorrà più acqua e vi consiglio di soffriggere carota, sedano e cipolla prima di aggiungere il resto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *