Waffles

Un po’ di tempo fa mi sono concessa uno sfizio da foodblogger (a queste cose non so proprio resistere) acquistando lo stampo in silicone per fare i waffles. L’ho trovato un’idea geniale visto che è certamente salvaspazio rispetto alla piastra (se non lo sapete già io ho già quella per le ciambelline e devo resistere senza prenderne altre) e per pulirlo basta cacciarlo in lavastoviglie. Inoltre, aggiunge una tradizione in più alla colazione del weekend (oltre al cappuccino -> qui qualche spunto per come ottenerne uno cremosissimo come al bar), rendendola davvero speciale – con queste chicche internazionali l’illusione è quella di essere in ferie, con la comodità i più di poter fare tutto ancora in pigiama. Vi lascio la ricetta ridotta per 3-4 waffles, ideali per 2 persone. Essendoci l’uovo crudo non va preparata con troppo anticipo ma se siete di fretta e la conservate nel frigorifero in contenitore o barattolo ermetico potete preparare la pastella la sera prima e velocizzare i tempi. Ultimo appunto, questa ricetta non contiene zucchero ed è quindi versatile sia da servire con accompagnamenti dolci che salati, se volete dolcificarla aggiungete un cucchiaio di zucchero e un pizzico di vanillina o un goccio di aroma vaniglia preparato in casa. Tenete duro: è venerdì (chiamano neve <3<3<3) e la ricetta per il brunch ce l’avete… buon fine settimana!!!

Ingredienti:
1 uovo
120ml di latte
80g di farina
1/4 di cucchiaino di lievito in polvere per dolci
1 pizzico di sale
25g di burro

Preparazione:
Sbattete l’uovo con il latte quindi pian piano aggiungete gli ingredienti asciutti mescolando con una frusta per incorporare aria. Solo alla fine aggiungete il burro fuso e lasciato raffreddare ottenendo una crema fluida e senza grumi. Trasferite il composto sulla piastra per waffles e seguite le istruzioni in cottura previste per la piastra stessa oppure, come me, versatelo nello stampo in silicone avendo cura di coprire a filo anche tutte le “punte” quindi trasferite in forno caldo a 220°C per 15 minuti, togliendolo dallo stampo dopo 10 minuti e rivoltandolo per far dorare anche la parte inferiore. Servite a piacere ancora caldi con creme spalmabili, marmellata, sciroppi o miele o, perché no, con bacon, uova e affettati vari.

  • Per praticità potete anche decidere di prepararne di più e surgelarli, pronti da infilare al mattino nel tostapane o nel microonde mentre viene pronto il caffè!
  • Infilzateli su uno stecco e decorateli con cioccolato fuso e sprinkles, faranno la felicità dei più piccoli!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *