Carbonada – Spezzatino Valdostano al Vino Rosso

Dopo aver inaugurato la rubrica dedicata alle ricette di baita con un primo piatto, oggi torno alla carica con un secondo di carne. La Carbonada (o in francese Carbonade), è uno spezzatino speziato cotto a lungo in abbondante vino rosso, tipico della Valle d’Aosta (chi non vorrebbe essere a Courmayeur ora?). Non preoccupatevi perché dopo almeno 3 ore di cottura non resta traccia di tutto l’alcool utilizzato, ma solo un sughetto saporitissimo a prova di scarpetta.

Affrontiamo la settimana appena iniziata con questo comfort food bollente, aspettando impazienti i dolci di baita…

Ingredienti:

  • 1 cucchiaio di olio evo
  • 50g di burro
  • 2 cipolle dorate
  • 500g di spezzatino di manzo
  • 2 cucchiai di farina
  • 4 chiodi di garofano
  • 1/2 cucchiaino di noce moscata
  • 1 pizzico di cannella
  • 3 o 4 foglie di alloro
  • Sale e pepe a piacere
  • 400ml di vino rosso
  • 500 ml di brodo

Preparazione:

In una casseruola sciogliete il burro con l’olio e, non appena inizierà a sfrigolare, soffriggeteci le cipolle, pulite e tagliate a cubetti, con l’alloro. Impanate la carne nella farina e tuffatela in padella non appena le cipolle sono ben imbiondite. Scottate il manzo a fiamma vivace per sigillare i bocconcini. Speziate e quindi sfumate con tutto il vino, lasciando aperta la pentola per fare evaporare l’alcool e mescolando bene per non farlo attaccare sul fondo. Dopo una decina di minuti potete abbassare la fiamma, mettere il coperchio e proseguire la cottura per circa 3 ore, aggiungendo il brodo man mano che il sughetto inizia ad asciugarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *