Curry Giapponese – con polpette & riso, why not…

Se avete assaggiato il curry giapponese almeno una volta nella vita (vale anche al Wagamama), vi sarete accorti che non ha nulla a che vedere con la più nota versione indiana. E se vi state chiedendo come ottenere la sua caratteristica cremosità ed un gusto pazzeschi con pochi ingredienti (nonché in una manciata di minuti), siete nel posto giusto.

Questa salsa, che parte da una base roux come se fosse una besciamella, contiene anche salsa di soia e brodo di carne che le conferiscono un gusto eccezionale. Preparatela in grande quantità, versatela in un vassoio, congelatela e tagliatela a cubetti (sempre da conservare in freezer) per avere sempre pronti a disposizione questo insaporitore pazzesco.

Potete usarlo per delle polpette di pollo da accompagnare con riso jasmine bollito in acqua salata per un caldo comfort food da gustare sul divano oppure servirlo con verdure arrostite al forno per una versione veg super saporita.

Non serve chiamare il take away per una cena etnica diversa dal solito!

Ingredienti:

Per il curry

  • 25g di burro
  • 1 cucchiaino di farina 00
  • 2 cucchiaini di curry in polvere
  • 500ml di brodo di carne
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1/2 cucchiaino di peperoncino frantumato

Per il piatto

  • Polpette (io quelle svedesi ma con macinato di pollo anziché manzo)
  • Riso varietà Jasmine o Basmati

Preparazione:

Sciogliete il burro in una casseruola. Prima che inizi a diventare nocciola aggiungete farina e curry, fate tostare 30 secondi a fiamma bassa quindi incorporate a filo il brodo caldo, mescolando con una frusta per non formare grumi. Aggiungete anche salsa di soia e peperoncino e fate cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti fino ad ottenere un crema liscia e vellutata. È il momento di porzionare il curry. Trasferitelo in stampi per i cubetti del ghiaccio o in barattoli e fate raffreddare. Mi raccomando se non chiudete con un coperchio assicuratevi di coprirlo con pellicola trasparente a contatto, in modo che non si asciughi in superficie creando la fastidiosa pellicina.

Per il piatto completo fate così: cuocete il riso in acqua bollente salata (2 parti di acqua per 1 di riso finché l’acqua non è completamente assorbita, ci vorranno circa 10 minuti). Nel frattempo cuocete in una noce di burro le polpette. Quando saranno rosolate ed abbrustolite per bene aggiungete circa 3 cucchiai del curry appena preparato, sfumando con un bicchiere d’acqua e terminando la cottura quando avete raggiunto la consistenza della salsa desiderata. Servite il tutto ancora caldo e fumante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *