Spatzloccheri – ovvero il delirante nome per l’accattivante mix fra Spatzle e Pizzoccheri

Più ricetta da baita di così non c’è… la combo di Spatzle (gnocchetti tipicamente bavaresi) al grano saraceno conditi come fossero dei Pizzoccheri (valtellinesi) non la batte nessuno.

In questo delirio gastronomico posso solo consigliarvi di assaggiare il piatto perché merita veramente, meglio se ancora rovente e super filante, in questo primo lunedì di febbraio (ma che davvero? di già?)!

Ingredienti (per 2 persone):

  • 2 uova
  • 4 cucchiai di farina di grano saraceno
  • 6 cucchiai di farina 00
  • 4 cucchiai di latte
  • 2 patate
  • 2 manciate di erbe bianche (precedentemente sbollentate) o di spinaci
  • 30g di burro
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 60g di formaggio latteria grattugiato fine

Preparazione:

Preparate la pastella per gli spatzle mescolando energicamente le uova con le farine e il latte. Rimuovete con una frusta tutti i grumi e fate riposare in frigorifero per un’ora circa. Portate a bollore una pentola di acqua salata, quindi tuffateci le patate sbucciate e tagliate a cubetti, fatele cuocere circa 12/15 minuti e poi scolatele. Nella stessa acqua fate colare gli spatzle con l’apposito attrezzo, una volta che vengono a galla cuoceteli per altri 2/3 minuti e poi scolate anche loro.

In una padella scaldate una noce di burro, saltateci spinaci o erbe bianche e quindi unite patate e spatzle. Porzionate nei piatti e coprite con i formaggi. Abbrustolite il burro con le foglie di salvia e colatelo stile lava rovente sopra gli spatzloccheri, in questo modo fonderà all’istante latteria e parmigiano. Servite immediatamente.


PS. Se avete qualche idea migliore per il nome aspetto suggerimenti (ah, sappiate che Pitzle l’avevo già scartato io).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *