Cassone “Rosso” Pomodoro & Mozzarella – senza lievito né strutto

Io sono un’amante delle mete turistiche nordiche, ma ho preso da mio papà l’amore per la Romagna. Saranno i bomboloni o i ricordi delle prime ferie al mare con l’oratorio a 16 anni. I risciò e il bagno di mezzanotte (che peraltro non ho mai fatto, cosa che mi ha salvato da più di un attacco killer di meduse). Anche adesso, quando ci torno, non posso non innamorarmi dei chioschi di piadina e fare un tuffo indietro nel tempo.

Il cassone (o crescione) è una specie di panzerotto fatto con l’impasto della piadina e si presta ad innumerevoli farciture. Oggi prepariamo la versione “rossa” con pomodoro e mozzarella, ma potete cimentarvi anche in quella “verde” con erbette e ricotta o quella “bianca” con patate cotte al vapore e stracchino. Potete prepararlo ripieno di verdure saltate in padella o di formaggi, salsiccia e Taleggio. Le varianti sono infinite, compresa quella dolce con la Nutella.

Non ha lievito – cosa che in questo periodo gioca ancor più a suo favore – e si cuoce in padella appena prima di servirlo (ma potete prepararne una valanga in anticipo per fare più in fretta, dubito avanzeranno).

Ingredienti (per 4 cassoni):

  • 200g di farina 00
  • 30g di olio evo (o in alternativa strutto)
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 4g di bicarbonato di sodio
  • 120ml di acqua tiepida
  • 300g di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 cucchiaio di olio evo
  • Sale e origano a piacere
  • 200g di mozzarella

Preparazione:

In una ciotola mescolate tutti gli ingredienti dell’impasto, prima con un cucchiaio, poi con le mani, finché non otterrete una palla morbida ed elastica. Dividetela in 4, formate altrettante palline, coprite con un canovaccio e fate riposare per almeno 30 minuti.

Nel frattempo fate restringere passata e concentrato di pomodoro in un pentolino, con un goccio di olio, sale e origano. In questo modo il cassone risulterà meno sbrodoloso, più saporito e notevolmente più comodo da trasportare in caso di pic-nic. Se scegliete di usare una mozzarella fresca tagliatela e fatela sgocciolare dal latte in eccesso, in alternativa va benissimo anche la mozzarella filata per pizza.

Stendete ogni pallina in un disco diametro 25/30 cm, a me piace sottile (circa 1 mm), ma se preferite la consistenza più “carnosa” della piadina romagnola lasciatela un po’ più spessa. Aggiungete su metà pomodoro e mozzarella, lasciando libero un bordo di almeno un paio di centimetri che vi servirà per chiudere il cassone a metà. Sigillate i bordi con una forchetta. Scaldate a fiamma vivace una padella antiaderente, abbassate la fiamma e quindi cuocete i cassoni, 3 minuti per lato (ma andate a occhio perché dipende molto dalla spessore con cui avete tirato la pasta). Servite bollenti e filanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *