Treccia Mochena – Brioche Trentina con Crema Pasticcera & Confettura di Mirtilli

Funandfood/ Maggio 11, 2022/ Voglia di Dolce?/ 0 comments

Con lo stesso impasto – morbidissimo grazie alle patate – dei donuts, ho preparato una treccia Mochena. Se non sapete di cosa sto parlando vi siete persi un dolce stratosferico tipico della valle dei Mocheni in Trentino. Rimediate non appena possibile!!!

La treccia Mochena è un lievitato dolce (ma se siete di fretta potete anche utilizzare un rotolo di pasta sfoglia e nessuno se ne avrà a male) ripieno di crema pasticciera (io ho utilizzato la mia ricetta per prepararla al microonde) e confettura di mirtilli. L’intreccio è a prova di pasticcione e conferisce a questo dolce un aspetto rustico da dolce di montagna.

Non posso che consigliarvi sia la ricetta che una visita alla valle dei Mocheni, soprattutto in questa stagione “di mezzo”.

Apprezzate la notevole somiglianza con l’originale trentino

Ingredienti (per 2 trecce):

Per l’impasto

  • 100g di patate sbollentate o cotte al microonde e schiacciate
  • 80g di esubero di licoli (opzionale)
  • 3g di lievito fresco di birra
  • 300g di farina manitoba + qualche cucchiaio per la stesura
  • 40g di zucchero
  • 1 uovo
  • 45g di acqua
  • 75g di latte
  • 30g di burro fuso
  • Scorza di un limone
  • 1 bacca di vaniglia

Per il ripieno

Extra

  • Zucchero a velo per decorare

Preparazione:

Riunite in una ciotola tutti gli ingredienti previsti per l’impasto. Mescolate con un cucchiaio finché non sono completamente amalgamati. Non preoccupatevi se vi sembrerà particolarmente appiccicoso. Fate riposare una ventina di minuti, poi riprendetelo e rivoltatelo su una spianatoia ben infarinata. Date forza all’impasto pizzicandolo ai bordi e riportando la pasta verso il centro. Proseguite lungo tutto il bordo facendo almeno 3 o 4 giri, fino ad ottenere due palle lisce ed elastiche, non serve essere precisi. Rimettete gli impasti in due ciotole infarinate, coprite con canovacci umidi e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno da un paio a 3/4 ore a seconda della temperatura che avete in casa).

Girate ogni impasto lievitato sulla spianatoia infarinata, spolverizzate anche in superficie e stendete con il matterello in uno spessore di circa 1 cm, ottenendo due rettangoli 20x30cm. Per praticità vi consiglio di trasferirli su carta forno prima di procedere alla farcitura.

Dividete virtualmente il rettangolo in 3 striscie verticali e farcite solamente quella al centro, con uno strato di crema seguito da uno di confettura. Assicuratevi di lasciare un paio di centimetri di bordo in alto e in basso e richiudeteli verso il centro per evitare la fuoriuscita di crema e confettura.

Per ottenere l’effetto treccia tagliate le due strisce laterali in fasce alte circa un centimetro e alternatele sopra la farcitura, ottenendo un reticolo piuttosto fitto in modo da non far fuoriuscire il ripieno.

Spennellate la superficie con un goccio di latte e cuocete in forno caldo, statico a 180°C e con una ciotola di acqua sul fondo, per 25/30 minuti.

Fate raffreddare e cospargete con zucchero a velo per servire.


Treccia Mochena

Brioche Trentina con Crema Pasticcera & Confettura di Mirtilli
Preparazione30 min
Cottura30 min
Riposi e lievitazioni3 h
Tempo totale4 h
Portata: Colazione
Cucina: Italiana
Porzioni: 2 trecce

Ingredienti

Per l'impasto

  • 100 g patate sbollentate o cotte al microonde e schiacciate
  • 80 g esubero di licoli  (opzionale)
  • 3 g lievito fresco di birra
  • 300 g farina manitoba + qualche cucchiaio per la stesura
  • 40 g zucchero
  • 1 uovo
  • 45 g acqua
  • 75 g latte
  • 30 g burro fuso
  • Scorza di un limone
  • 1 bacca vaniglia

Per la farcitura

Extra

  • Zucchero a velo per decorare

Istruzioni

  • Riunite in una ciotola tutti gli ingredienti previsti per l’impasto. Mescolate con un cucchiaio finché non sono completamente amalgamati. Non preoccupatevi se vi sembrerà particolarmente appiccicoso. Fate riposare una ventina di minuti, poi riprendetelo e rivoltatelo su una spianatoia ben infarinata. Date forza all’impasto pizzicandolo ai bordi e riportando la pasta verso il centro. Proseguite lungo tutto il bordo facendo almeno 3 o 4 giri, fino ad ottenere due palle lisce ed elastiche, non serve essere precisi. Rimettete gli impasti in due ciotole infarinate, coprite con canovacci umidi e lasciate lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno da un paio a 3/4 ore a seconda della temperatura che avete in casa).
  • Girate ogni impasto lievitato sulla spianatoia infarinata, spolverizzate anche in superficie e stendete con il matterello in uno spessore di circa 1 cm, ottenendo due rettangoli 20x30cm. Per praticità vi consiglio di trasferirli su carta forno prima di procedere alla farcitura.
  • Dividete virtualmente il rettangolo in 3 striscie verticali e farcite solamente quella al centro, con uno strato di crema seguito da uno di confettura. Assicuratevi di lasciare un paio di centimetri di bordo in alto e in basso e richiudeteli verso il centro per evitare la fuoriuscita di crema e confettura.
  • Per ottenere l'effetto treccia tagliate le due strisce laterali in fasce alte circa un centimetro e alternatele sopra la farcitura, ottenendo un reticolo piuttosto fitto in modo da non far fuoriuscire il ripieno.
  • Spennellate la superficie con un goccio di latte e cuocete in forno caldo, statico a 180°C e con una ciotola di acqua sul fondo, per 25/30 minuti.
  • Fate raffreddare e cospargete con zucchero a velo per servire.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




*
*