Swedish Visiting Cake – Torta Svedese Limone e Mandorle

Il mio amore per i paesi nordici, ormai, è cosa nota. Che si tratti di arredamento o di stile di vita slow, hygge e a contatto con la natura, ma ancora di più se si parla di ricette, soprattutto se super basic, dai sapori semplici che piacciono proprio a tutti…

Questa torta ha origini svedesi e, come dice il nome, è una torta davvero rapida e studiata per quando si hanno ospiti improvvisi in “visita” a casa. Si prepara in 5 minuti (io addirittura l’ho realizzata nel frullatore in modo da sporcare il minimo indispensabile) e con ingredienti che in casa non mancano mai. Inoltre, si tratta di una torta morbidissima ma piuttosto bassa, cosa che le consente di cuocere in pochissimo tempo. Perciò, se avete a disposizione 30 minuti o poco più, questo dolce è ciò che cercavate in questo sabato sera piovosissimo!

Ingredienti:

  • 1 tazza (120g) di zucchero
  • La scorza di 1 limone (non trattato)
  • 2 uova
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di essenza di vaniglia
  • 1 tazza (120g) di farina
  • 1/2 cucchiaino di lievito in polvere per dolci (opzionale)
  • 100g di burro (ammorbidito a temperatura ambiente o fuso)
  • 2 manciate di mandorle (intere o a lamelle, quelle che avete in casa andranno bene)

Preparazione:

Accendete il forno, statico, a 180°C. Ricavate la scorza dal limone prelevando solamente la parte gialla con un pelapatate, un coltellino o direttamente con la grattugia. Trasferite nel mixer lo zucchero con la scorza e frullate finché i pezzetti di limone non scompaiono nello zucchero. Unite uova, sale e vaniglia, date un’altra rapida frullata, quindi incorporate la farina ed il lievito ed azionate nuovamente il mixer. Solo alla fine aggiungete il burro e date un’ultima amalgamata, poi trasferite il composto in una teglia diametro 25cm rivestita di carta forno e livellatelo con l’aiuto di un cucchiaio. Disponete in superficie in maniera uniforme le mandorle tagliate grossolanamente. Cuoce 25 minuti, non uno di più, non uno di meno. Tenete presente che in cottura la torta tenderà ad alzarsi un po’ ma poi, raffreddandosi, resterà piuttosto bassa al centro e più alta – e croccante – sui bordi.

ps. spero domani di riuscire a pubblicarvi un articolo sul Midsommer, festa di mezza estate svedese, con curiosità e idee per ricette perfette per questa stagione…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *