Tramezzini – strafarciti – alla Veneziana

Quando c’è il sole e le giornate sembrano già estive, anche in cucina ci assale la voglia di qualcosa di fresco. Inoltre, il primo caldo ha sempre voluto dire solo una cosa: weekend pieno zeppo di gite fuori porta. Dal momento che non sempre è possibile muoversi, soprattutto di questi tempi, occorre inventarsi qualcosa per evadere un po’, mai come a Pasquetta.

E quindi, oggi, vi toccano i tramezzini alla veneziana, una gita virtuale alla Serenissima e un pic-nic in salotto. Come fare? Ve lo spiego subito.


La tecnica:

Più che gli ingredienti, che potete variare a piacere e seguendo fantasia ed avanzi del frigorifero del momento, l’unica cosa che conta per ottenere un vero tramezzino alla veneziana è la farcitura. Il panino deve risultare super farcito e bombassimo.

Per ottenere questo risultato seguite questi passaggi.

Farcite il panino in abbondanza, soprattutto al centro e sviluppandovi in altezza, lasciando circa 1/2 cm di bordo libero lungo tutti i lati della fetta di pane alla base.

Chiudete il sandwich con la seconda fetta di pane modellandola intorno alla farcita centrale, quasi pinzando gli angoli per racchiudere tutto il ripieno.

Avvolgete i tramezzini, che preparerete in anticipo, in un foglio di pellicola trasparente, cercando di mantenere la forma a cupola che abbiamo appena formato. Trasferiteli in frigorifero a riposare per almeno 3 o 4 ore, quindi affettate lungo la diagonale mantenendo la pellicola (che vi faciliterà il taglio impedendo alla farcitura di uscire) ed infine scartateli.


Qualche idea per le farciture, just in case

Il Vegetariano

Con maionese, pomodori a fette (conditi con sale, pepe, olio e origano), mozzarella, insalata e pesto di olive nere (o tapenade), questo tramezzino non vi farà rimpiangere l’assenza della carne. Delicato ma con una sferzata di gusto data dalle olive: una bomba!


Il Classico

Maionese (o salsa rosa), tonno, qualche cappero qua e là, uova sode (condite con sale, pepe ed origano), maionese. Il più venduto nelle vending machine di tutto il mondo, in questa versione cicciona non potrà non conquistarvi al primo morso: la semplicità paga!


Quello che si crede un toast

Detto anche “lo svuotafrigo”, questo tramezzino è l’evoluzione di un toast. Maionese, cetriolini, pomodorini, formaggio, prosciutto arrosto, insalata, maionese.


Il mood è tutto

Il pic-nic in salotto è una gran figata. E ve lo dice una che, solo perché prevedevano pioggia 2 o 3 settimane fa, ha montato la tenda in camera della figlia. La tenda è ancora lì, occupa tutta la stanza e crea un caos pauroso ma piace da matti, soprattutto a me! Quindi, bando alle ciance, spostate il coffee table, apparecchiate davanti al divano per terra con coperta a quadretti di ordinanza, vestitevi a righe come Waldo e i gondolieri, cercate “tour Venezia” su YouTube e concedetevi qualche stuzzichino in più. Ci sarà tempo per un Bacaro-Tour dal vivo più avanti, ma per ora godetevi la vita con quello che c’è in casa, in tv e nel frigorifero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *