Adana Kebab – Spiedini di Carne Turchi

Altra ricetta del Ramadan: gli Adana Kebab, degli spiedini di carne macinata tipici della Turchia. Sono saporitissimi – e piccanti – ed ideali come ricetta super semplice da weekend. Potete cuocerli sul barbecue in giardino o in terrazzo per un gusto ancora più intenso (che io ho invece cercato di ricreare con la paprika affumicata). In Turchia vengono assemblati su appositi strumenti, delle specie di lame piatte (“shish”) che ovviamente non avevo ed ho sostituito con un paio di semplicissimi spiedini (soluzione di emergenza approvatissima e super maneggevole).

Vanno serviti con pomodori, con insalata di cipolle rosse, harissa e salsa allo yogurt. Potete infilarli all’interno di un panino (come quello preparato l’altro giorno) o di un wrap preparato con tortillas homemade. Il gusto è speziato e piccante, ma sentitevi liberi di variare il grado di piccantezza in base ai vostri gusti, magari utilizzando direttamente anche peperoncino fresco frullato insieme al resto delle verdure.

PS. Il nome Adana indica la tipologia di kebab, deriva dal nome della città di cui è tipico e vi mette in guardia sul fatto che si tratti di una preparazione particolarmente piccante!

Ingredienti:

  • 1/2 cipolla
  • 1 spicchio di aglio
  • 1/2 peperone rosso
  • 400g di macinato di manzo (o agnello per essere fedeli alla ricetta originale)
  • 1 cucchiaino di cumino in polvere
  • 1 cucchiaino di chili in polvere
  • 1/2 cucchiaino di coriandolo in polvere
  • 1/2 cucchiaino di paprika forte (io ho utilizzato quella affumicata)
  • 1/4 di cucchiaino di pepe nero macinato
  • 1 cucchiaino scarso di sale
  • 2 cucchiai di pangrattato

Preparazione:

Niente di più facile: infilate le verdure nel frullatore, quando saranno sminuzzate finemente incorporate la carne e le spezie, quindi azionate fino ad ottenere un impasto omogeneo. Regolate il pangrattato per ottenere la consistenza di una polpetta morbida, quindi create dei salsicciotti intorno al vostro spiedo ed appiattiteli. Cuocete alla griglia o su una piastra a fiamma vivace per almeno 10/15 minuti, girando a metà cottura quando il fondo risulta ben abbrustolito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *