Dado Vegetale Granulare Homemade

Dado Vegetale Granulare Homemade

DadoGranulareE visto che l’estate sta decisamente e rapidamente scemando, si apre la stagione delle giornate grigiose e tristezza a palate. Ecco allora che la blogger che deve sopravvivere a questi cambi di stagione fin troppo repentini si deve inventare qualcosa per tirare avanti. E così ieri sera mi sono data alla dadificazione casalinga – con dosi quasi industriali a dire il vero, ma ingredienti di certo più sani e questa volta in versione dado granulare a ridotto contenuto di sodio. Sì perché dopo aver testato con riscontro positivo la versione “pastosa” (qui trovate la ricetta) volevo qualcosa che mi garantisse una maggiore conservabilità. in più in questa ricetta ho ridotto drasticamente la dose di sale aumentando quella delle erbe officinali (alcune vengono direttamente dal mio balcone) ed ho aggiunto uno sprint di colore con un po’ di curcuma. Il risultato sembra nettamente più professionale, non vedo l’ora di testarlo in qualche zuppa autunnale! Prendete nota per la spesa perché vi servirà un po’ di roba…

DadoMixIngredienti:
2 cipolle dorate
200g di carote (circa 3 o 4, dipende dalle dimensioni)
200g di sedano (circa 3 o 4 coste, dipende dalle dimensioni)
1 grosso pomodoro
1 cucchiaio di vino bianco
1 cucchiaino di curcuma
1 cucchiaino di basilico tritato
1 cucchiaino di timo tritato
1 cucchiaino di salvia tritata
1 cucchiaino di rosmarino tritato
1 spicchio di aglio
3 o 4 rametti di prezzemolo
50g di sale grosso

Preparazione:
In un mixer frullate tutto dopo aver pulito bene la verdura. Lasciate sminuzzare il tutto quindi trasferite in un pentolino e cuocete, a fiamma bassa, per circa una ventina di minuti. Lo scopo è quello di asciugare bene il tutto. Toglieremo infatti il composto dal fornello non appena inizia ad attaccarsi ai bordi. Lasciamo raffreddare. A questo punto procediamo con l’essiccazione. Io questa volta l’ho fatta al microonde ma devo dire che sicuramente non è il metodo più comodo/pratico: bisogna tener girato a lungo il composto per non farlo carbonizzare (e parlo per esperienza, vi distraete 2 minuti e poi ci mettete 3 giorni per far andar via l’odore dalla cucina). Vi spiego come ho fatto e poi vi lascio un’alternativa trovata in internet che penso sarà quella che sfrutterò la prossima volta.

Al microonde…
Massima potenza, spalmate il composto su un piatto o mettetelo in una ciotola e fate partire per 5 minuti, aprite, lasciate uscire un po’ di umidità, mescolate il composto e fate ripartire per 2 minuti. Dovrete continuare così, ad intervalli di 2 minuti per volta, finché non otterrete degli agglomerati belli asciutti, da passare al frullatore una volta raffreddati.

Al forno…
Rivestite una teglia con la carta forno, spalmate uno strato uniforme di crema alle verdure e cuocete a 100-120°C con forno ventilato, rigirando ogni tanto, sempre finché il dado non asciuga del tutto, mi raccomando attenzione perché ne va della conservabilità, meglio lasciarlo dentro qualche minuto in più se non siete convinti.

image_pdfimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *