Gnocchi di Pangrattato

Soprattutto nella cucina italiana ci sono alcuni ingredienti must che non possono mai mancare in una dispensa ben organizzata. Versatili e perfetti per improvvisare piatti last minute, questi passepartout possono veramente salvarvi la cena. Mentre studio un articolo ad hoc sugli indispensabili, vi lascio una ricetta creata completamente con ciò che in casa mia non manca mai.

Controtendenza rispetto al periodo, che vede accumulatori seriali di scatolame e di prodotti freschi fare incetta svuotando le corsie dei supermercati lombardi, vi dimostro che con poco si può riciclare il pane vecchio ed apparecchiare un primo davvero gustoso. 

Ingredienti (per 2 o 3 persone):

  • 200g di pangrattato
  • 200ml di latte
  • 1 uovo
  • 50g di grana padano grattugiato
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • Pepe a piacere

Preparazione:

Niente di più facile: infilate tutti gli ingredienti in una ciotola, mescolate con un cucchiaio e poi, quando inizia a formarsi una palla, aiutatevi con le mani, fino ad ottenere un panetto omogeneo e compatto. Fate riposare 20 minuti quindi dividete in 5 o 6 parti e con i palmi affusolate dei cilindri dal diametro circa 1cm. Tagliate dei tocchetti di circa 1cm, l’impasto è piuttosto compatto perciò con queste dosi non dovrebbe servirvi nemmeno infarinare il piano di lavoro.

Questi gnocchetti veloci cuociono in acqua bollente salata e sono pronti da saltare nel sugo non appena vengono a galla.


Conditeli come preferite ma, se volete un consiglio sempre nell’ottica antispreco, provate così: fate imbrunire una noce di burro in padella con qualche foglia di rosmarino o salvia tritati finemente, uno spicchio di aglio e del peperoncino, aggiungete 2 cucchiai di briciole grossolane di pane e fatele friggere finché non sono dorate e croccantissime, poi versate a pioggia sugli gnocchi appena scolati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *