Gnocchi di Zucca

La stagione delle zucche è nel pieno del suo splendore. Se ne trovano di tutte le forme e fogge, edibili o solo da intagliare. Hanno i colori dell’autunno e un quoziente di instagrammabilità altissimo. Oggi per pranzo, in loro onore e visto che è giovedì, prepariamo un grande classico di stagione: gli gnocchi di zucca. Cuociono velocemente e sono un’ottima opzione per un pranzo di corsa. Prepararli in casa porta via un po’ di tempo, per questo motivo vi conviene impastarne sempre una dose doppia, ed avere così una scorta in freezer per ogni evenienza. Devo dire che ultimamente sono sempre di fretta e questi salvapranzo/cena sono manna dal cielo.

Ingredienti (dosi per 4 persone):
450g di zucca, pulita e tagliata a cubetti (o in alternativa lo stesso peso di purè di zucca)
250g di farina 00
1/2 cucchiaino di sale
Noce moscata a piacere

Preparazione:
Cuocete la zucca al microonde: 7 minuti alla massima potenza in un contenitore adatto e con coperchio. Schiuacciatela con una forchetta (se è ancora troppo dura proseguite la cottura per altri 2 o 3 minuti). Lasciate raffreddare per qualche minuto. Create una fontana di farina su un piano di lavoro, con un buco al centro in cui metterete la zucca schiacciata, sale e noce moscata. Impastate incorporando pian piano tutta la farina, fino ad ottenere un panetto morbido ed omogeneo. Lasciate riposare 20 minuti coperto da un canovaccio quindi tagliate l’impasto in 6 parti. Ricavate dei salsicciotti del diametro di circa 1 o 2 centimetri e tagliateli a tocchetti della lunghezza desiderata. Adagiateli su un vassoio infarinato. Quando avrete formato tutti gli gnocchi potete surgelarli direttamente sul vassoio (per poi staccarli una volta che sono duri e trasferirli in un sacchetto così non si attaccheranno fra di loro), oppure cuocerli in acqua calda salata. Sono pronti quando vengono in superficie, se invece li cuocete ancora congelati, dategli ancora un paio di minuti di cottura da quando galleggiano. Sono buonissimi conditi con burro fuso, salvia e con tantissimo grana/parmigiano grattugiato (ma se vi interessa mantenere la ricetta vegan potete condirli con olio evo in cui avrete fatto sfrigolare la salvia e mix di semini).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *