Durante le scorse festività natalizie non mi sono sbizzarrita con troppi piatti strani (anche se lo adoro ed ho già ricominciato alla grande), ma ho puntato come tutti gli anni ai grandi classici. E allora, sapendo che magari un giorno questa ricetta potrebbe servire a Baby Fun&Food, complice una delle poche foto che mi sono ben riuscite di una lasagna, vi lascio la mia ricetta (che poi è quella della mia mamma) per questo piatto della domenica. Di solito cade come piatto forte anche a Pasqua, ma quest’anno abbiamo deciso che ce ne staremo tranquilli a casa Fun&Food, con il BBQ (tempo permettendo) sul terrazzo. Vi lascio la ricetta oggi, perché come per tutte le festività va preparata il giorno prima e cotta in forno all’ultimo, così c’è tempo per rilassarsi in pigiama prima del super pranzo a 4 portate.

Ovviamente vi serviranno ragù, besciamella, sfoglie e grana grattugiato. Le ricette dei singoli ingredienti sono già sul blog e perciò vi rimando ai rispettivi articoli. Io, in base a come butta, utilizzo a volte le sfoglie secche, a volte quelle fresche da banco frigo, di solito all’uovo. No, per ora non le ho mai preparate in casa, chissà prossimamente…

Ingredienti:

  • Besciamella (dose come da ricetta qui su Fun&Food)
  • Ragù (dose come da ricetta qui su Fun&Food)
  • Formaggio grana grattugiato (circa 100g)
  • Sfoglie per lasagne (una quindicina di quelle secche 10x20cm o circa una decina di quelle fresche da banco frigo 20x15cm)

Preparazione:

Sporcate una teglia rettangolare antiaderente (dimensioni indicative 25x 30cm), con un paio di cucchiai dii besciamella, sul fondo e lungo i bordi. Alternate uno strato di sfoglie di pasta con besciamella, ragù e formaggio grattugiato, proseguendo fino a terminare gli ingredienti.

Infornate coperto da pellicola alluminio in forno statico, preriscaldato a 200°C e cuocete per una quindicina di minuti. Togliete la copertura e lasciate cuocere altri 10 minuti per far formare la crosticina croccante e caratteristica in superficie.

Attenzione: il tempo di cottura può variare a seconda del tipo di sfoglie che utilizzate, verificate la pasta infilzando con una forchetta un angolo della lasagna: se entra senza fare resistenza potete gratinare, altrimenti aggiungete qualche minuto di cottura (o toglietelo in caso di sfoglie particolarmente sottili).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *