Gifflar – i Cinnamon Rolls Svedesi dell’Ikea

Non sei davvero stato all’Ikea se non torni a casa con un pacchetto di Gifflar (+ i Pepparkakor per lo Zio). Ma visto che l’Ikea resterà ancora nei miei sogni a lungo (e comunque durante le feste tendo sempre a non andarci perché è impossibile muoversi), ecco che ho pensato di ricreare a casa la ricetta di queste piccole brioches alla cannella. La forma è simpatica perché si tratta di cinnamon rolls ribaltati e in formato tascabile, super super hygge.

Come sapete non vado matta per questa spezia, ma ben dosata in una morbida girella è la colazione speciale sotto le feste. Visto che quest’anno il Natale rischia di essere un po’ sottotono inauguriamo nuove tradizioni, calchiamo la mano con biscotti e dolci homemade e godiamoci un po’ la casa.

Ingredienti:

Tangzhong

  • 60g di latte (io ho usato quello di mandorla, ma va bene anche quello vaccino)
  • 25g di acqua
  • 20g di farina 00

Per l’impasto

  • 220g di farina 00
  • 4g di lievito fresco di birra
  • 120g di latte di mandorla (o vaccino)
  • 40g di zucchero
  • Aroma vaniglia
  • 1 pizzico di sale
  • 20g di burro

Per il ripieno

  • 50g di burro
  • 50g di zucchero
  • 1 cucchiaino e 1/2 di cannella in polvere

Per la glassatura

  • 3 cucchiai di latte di mandorla (o vaccino)

Preparazione:

Iniziamo preparando il tangzhong. In un pentolino scaldate latte, acqua e farina, mescolando bene con una spatola finché il composto non si asciuga e magicamente si trasforma in una pappetta gelatinosa. Fate raffreddare.

Inserite in planetaria farina, lievito, latte tiepido (30” al microonde 750 W), zucchero, vaniglia, sale e tangzhong. Fate lavorare con il gancio finché l’impasto non inizia ad incordare, quindi aggiungete anche il burro, tagliato a pezzetti, un po’ per volta. Quando è completamente incorporato togliete la massa e lavoratela qualche minuto su una spianatoia infarinata fino ad ottenere una palla liscia ed omogenea. Trasferite in una ciotola e lasciate lievitare fino al raddoppio (ci vorranno almeno 2 o 3 ore).

Sgonfiate il panetto e stendetelo su un piano infarinato con il matterello, in un rettangolo di dimensioni 50×30 cm circa.

Spalmate tutta la superficie con il burro previsto per il ripieno lasciato ammorbidire a temperatura ambiente. Mescolate zucchero e cannella e spolverizzate fino a coprire ogni angolino.

Arrotolate stretto stretto lungo il lato più lungo, mi raccomando ben stretto perché altrimenti lo strato di zucchero tenderà a farlo aprire. Fermate il roll tenendo la piega di chiusura sotto e ricavate circa 12 trancetti larghi un paio di centimetri l’uno.

Adagiateli sulla teglia rivestita di carta forno (o come me di un ecologicissimo tappetino in silicone), spennellate con il latte di mandorla e fate lievitare una ventina di minuti mentre portate a temperatura il forno (180°C statico).

Cuocete per 20 minuti, sfornate e mentre sono ancora caldi spennellate con ulteriore latte, poi fate raffreddare.


PS. Adoro come è venuta questa ricetta (vi giuro è meglio dell’originale), e dopo un giorno no in cui ho testato due ricette decisamente non riuscite mi meritavo un risultato decente!! Non fatevi spaventare dagli ingredienti e dai numerosi passaggi, vi assicuro che la ricetta è più semplice di quello che sembra, basta seguirla scrupolosamente e non avere fretta (il che la rende perfetta per una serata o un weekend slow da divano).

2 commenti

  1. Sempre al top!!!
    A proposito: 29 novembre = anniversario Funandfood!!!
    Come si suol dire…. 100 di questi giorni!!
    D.

  2. Provati!! Sono davvero semplici con questa ricetta!
    Devo averli tagliati un po’ troppo sottili e molti si sono rovesciati in lievitazione diventando delle buonissime girelle (che non sono state certo buttate via!). A prova di lievitatrice inesperta 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *